Skip to main content

In aiuto dei genitori

Più volte riceviamo richieste di genitori preoccupati per le reazioni dei loro figli a questo periodo di pandemia. Il venir meno della scuola come luogo di apprendimento, le occasioni di socialità, le attività sportive, il dolore per la perdita di persone care, la paura della malattia… sono alcuni temi che preoccupano i genitori e che sono spesso causa di rallentamenti o blocchi nella crescita dei figli. In questo periodo così complesso abbiamo ampliato e intensificato l’equipe di psicoterapeuti specializzati nell’età evolutiva e grazie alla presenza della dott.ssa Nadia Bertuletti, medico neuropsichiatra specializzato in adolescenza e del dott. Ferrari, medico psichiatra, l’equipe clinica è disponibile ad aiutare i genitori a mettere un po’ di ordine in questo periodo di confusione e incertezza e ad offrire ai bambini, ragazzi e adolescenti spazi di ascolto e di aiuto per riprendere il loro percorso di crescita e affrontare alcune delle fatiche emerse o amplificate in questo periodo di pandemia.

Per maggiori informazioni potete chiamare la segreteria del Centro Geode tel. 035-19912410.

Una nuova collaborazione

La nostra équipe si arricchisce della collaborazione con la dott.ssa EUSEBI ANNA, medico neuropsichiatra. La dottoressa Eusebi porta il suo specifico professionale di medico attento e competente ai problemi dello sviluppo dei bambini e alle difficoltà che le famiglie incontrano nel percorso di crescita dei loro figli. Disponibile a collaborare con gli insegnanti e con il pediatra di riferimento quando richiesto dai bisogni del bambino e dalla famiglia stessa.

Per fissare una visita neuropsichiatrica per un consulto o una diagnosi è sufficiente chiamare la segreteria del centro Geode tel. 035-19912410

Serate di formazione: L’età dell’incertezza

Come vivere l’aleatorietà della contemporaneità ai tempi del Covid tra vicinanza e distanza, sicurezza e rischio, protezione e progetto.

Cosa ci insegnano gli adolescenti?

Serate online di formazione fra genitori, cittadini ed esperti
Scarica la locandina

L’incertezza è il campo psichico nel quale l’adolescente si muove per sua natura.
Cosa può insegnare al mondo adulto, così spaesato in questo momento?
Quali risorse può mettere in campo e offrire alla società?
E al contempo l’incertezza sociale che stiamo vivendo quali ripercussioni sull’adolescenza?
Abbiamo riflettuto intorno a queste domande con alcuni esperti, con le loro riflessioni, sensibilità umana, esperienza professionale per continuare ad essere adulti pensanti, anche in momenti di incertezza e di forte angoscia come quelli che stiamo vivendo.

25 gennaio
Miguel Benasayag
Filosofo e psicanalista, è uno dei grandi pensatori del nostro tempo. Lo abbiamo conosciuto attraverso alcuni suoi libri che hanno offerto la possibilità di conoscere nuovi modi di comprendere e leggere il mondo adolescenziale e aperto domande sulla nostra società contemporanea. L’abbiamo raggiunto virtualmente nella sua casa di Parigi per un confronto, per aprire nuove domande, per mettere in discussione alcuni riferimenti che ci hanno fino ad oggi rassicurato.

15 febbraio
Ivo Lizzola
Filosofo e docente di pedagogia sociale, di pedagogia della marginalità e della devianza presso l’Università degli Studi di Bergamo. Oltre ad essere un riferimento nazionale per il confronto sulla giustizia riparativa e l’etica della cura è per noi un amico. I suoi libri e le sue riflessioni sono profondamente intrecciate con il progetto culturale del gruppo Aeper.

15 marzo
Pietro Roberto Goisis
Psichiatra, psicoanalista e docente universitario, autore di libri che hanno formato il pensiero clinico di colleghi psicologi. Il suo sguardo di tecnico esperto del mondo interno degli adolescenti si intreccia con lo sguardo dell’uomo che ha vissuto l’esperienza del Covid in prima persona. Due aspetti che portano visuali, sensibilità, conoscenze che arricchiscono il percorso di confronto avviato.