L’ETA’ DEL MUTAMENTO: Cantieri educativi 2023

Anche quest’anno ritorna l’invito a partecipare alla  proposta dei Cantieri Educativi organizzata da Centro Geode . Un’opportunità qualificata di confronto e di dibattito sul tema dell’adolescenza: L’età del mutamento.

Negli ultimi anni il corpo è stato messo a dura prova perché costretto a isolarsi, rinchiudersi, perdere quella possibilità di relazione e contatto fisico che ci rende vitali, oltre che vivi. Di questa condizione molti giovani hanno sofferto e tuttora soffrono. 

Quest’anno nei Cantieri Educativi approfondiremo le trasformazioni del vissuto del corpo degli adolescenti nei suoi aspetti mentali, sociali e psicopatologici dialogando con tre grandi clinici e pensatori del nostro tempo.

Di seguito le date degli incontri:

>>>13 febbraio – Miguel Benasayag  – L’adolescente, la società e il corpo

Consapevoli del legame tra mondo interno e mondo esterno,
tra processo individuale e collettivo,
quale è l’idea di corpo nella nostra società e come si è evoluta nel tempo?

>>>06 marzo – Clara Mucci – L’adolescente, il trauma e l’immagine di sé. Tra mente e corpo.

Quale è il rapporto tra mente e corpo
e come questo rapporto si sviluppa nell’adolescenza di oggi?
Quali le problematiche che possono nascere attorno a questa relazione?

>>>27 marzo 2023 – Gustavo Pietropolli Charmet – L’adolescente, la sofferenza e il corpo

In che modo si stanno manifestando le sofferenze psichiche
nel corpo degli adolescenti e come interpretarle alla luce
dello spirito della società attuale? Come prendersene cura?

Gli incontri si svolgeranno online
dalle 20,45 alle 22,30 e il link verrà inviato in seguito all’iscrizione al modulo online.


Per l’iscrizione clicca sul seguente link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSc7eCK_AZTMYGAzpYyUIfbIwCxYJHesi-E6IFmAeysu-awFAg/viewform

Scarica qui la brochure:

Disturbi Specifici dell’Apprendimento: che cosa sono e quando fare una valutazione

I Disturbi Specifici dell’Apprendimento, indicati con l’acronimo DSA, sono disturbi caratterizzati da significative difficoltà nell’acquisizione e nell’uso di abilità scolastiche, come la capacità di lettura, di scrittura e di calcolo ed interferiscono in modo significativo con i risultati scolastici o con le attività della vita quotidiana dei ragazzi. Vengono diagnosticati quando i risultati ottenuti dal soggetto in test standardizzati, somministrati individualmente, su lettura, calcolo, o espressione scritta risultano significativamente al di sotto di quanto previsto in base all’età, all’istruzione, e al livello di intelligenza.

La diagnosi di DSA può essere fatta verso la conclusione del 2° anno di scuola primaria dopo alcuni mesi di training. Prima di questa età è possibile cogliere alcune fragilità che però non possono essere soggette a diagnosi.
Le difficoltà più comuni che indicano il sospetto di DSA e che necessitano di un approfondimento, si presentano quando il bambino:

  • legge in modo poco fluente;
  • legge commettendo errori;
  • sembra non ricordare o non comprendere quello che legge;
  • scrive con grafia poco comprensibile;
  • scrive con errori di ortografia che riguardano lettere sostituite, omesse o invertite;
  • ha difficoltà a imparare tabelline e ad eseguire, con rapidità e correttezza sufficienti, calcoli mentali e scritti;
  • ha difficoltà ad imparare le informazioni in sequenza (per es. giorni della settimana, mesi);
  • si distrae facilmente;
  • ha difficoltà a mantenere a lungo l’attenzione sul compito scolastico;
  • rifiuta di leggere o scrivere;
  • disturba i compagni durante la lezione.

Il Centro Geode è un centro autorizzato dall’ASL di Bergamo per la valutazione e la diagnosi dei disturbi specifici dell’apprendimento.


È fondamentale una corretta valutazione diagnostica per comprendere se si tratta di un disturbo specifico dell’apprendimento (dislessia, discalculia, disgrafia, disortografia) o se la fatica ad apprendere è dovuta a cause di tipo emotivo-relazionali.

Solo un’attenta diagnosi può distinguere le difficoltà dai disturbi veri e propri dell’apprendimento, individuando i percorsi e le strategie migliorative adeguate.


Per maggiori informazioni o per prendere un appuntamento

contattaci:

TEL: 035.19912410 – infogeode@aeper.it

La Deglutizione nel bambino

La deglutizione è un atto fisiologico articolato che consente la progressione del bolo alimentare dalla cavità orale allo stomaco. Si tratta di un meccanismo che va incontro ad una fisiologica maturazione.

In questo articolo Francesca Brignoli, logopedista di Centro Geode, ci spiega come evolve l’atto deglutitorio nel bambino.

Valutazione Neuropsicomotoria

La terapia neuropsicomotoria individuale è utile quando si verificano blocchi o rallentamenti nel processo di maturazione dei bambini: disturbi dell’espressività motoria, ritardi dello sviluppo psicomotorio, ritardi cognitivi, disturbi e ritardi del linguaggio, difficoltà relazionali (chiusure, aggressività o inibizione), difficoltà comportamentali.

Il percorso terapeutico incomincia con una  VALUTAZIONE NEUROPSICOMOTORIA.

Viene fissato un primo colloquio tra i genitori e il terapista in cui viene raccolta l’anamnesi famigliare e del bambino e in cui i genitori raccontano il loro vissuto e le problematiche emerse che li spingono alla ricerca di un trattamento neuro psicomotorio.

Dopo questo colloquio conoscitivo, si fissano alcuni incontri con il bambino di osservazione.
L’osservazione nella sua globalità deve evidenziare la capacità e il potenziale del bambino nello stabilire un rapporto con l’altro; eventuali interessi e desideri;  come si muove ed agisce; se e come comunica utilizzando i mezzi che ha a disposizione… Vengono poi somministrati dei test specifici in relazione all’ età del bambino e alle sue difficoltà.

Al termine degli incontri viene fissato un colloquio di restituzione con i genitori nel quale il terapista racconta ciò che emerso durante le sedute valutative e viene rilasciata una relazione scritta.

Infine viene  proposto e spiegato il progetto riabilitativo individuale e personalizzato di trattamento, che deve necessariamente essere compreso e condiviso dai genitori.

Il percorso di valutazione neuropsicomotoria si svolge in uno spazio adeguato che favorisce gli aspetti creativi, espressivi e la formazione del pensiero del bambino.

Adolescenti e salute mentale, un convegno diffuso.

In occasione della settimana in cui cade la “Giornata della salute mentale, il 10 ottobre 2022”, abbiamo il piacere di invitarvi ad un evento che si terrà in contemporanea in diverse città italiane, dove operano delle Comunità Terapeutiche Riabilitative Protette per la salute mentale dei minori. 
Le comunità si occupano di adolescenti fragili, delle loro angosce, sofferenze che sono anche quelle delle loro famiglie. Nello stesso tempo si occupano delle loro risorse, dei loro talenti, della ripresa del loro percorso di crescita.
È proprio a partire dalla consapevolezza della difficoltà di raccontare la comunità terapeutica in relazione alla comunità territoriale con i suoi attori istituzionali, sociali, imprenditoriali, che nasce l’idea del convegno diffuso.
Con il gruppo “Fragili&Spavaldi”, dell’Associazione Scientifica Mito&Realtà, abbiamo organizzato un evento culturale di presentazione della comunità terapeutica per adolescenti PICCOLA STELLA di Medolago.

Il Convegno Diffuso è quindi rivolto sia agli operatori del settore che agli operatori del mondo istituzionale, sociale e imprenditoriale interessati a conoscere lo strumento terapeutico. Un’opportunità per conoscere, attraverso gli occhi dei minori, l’esperienza residenziale, il mondo degli adolescenti, i blocchi evolutivi vissuti nel loro contesto socio culturale e nelle loro famiglie.


Vi aspettiamo:

SABATO 15 OTTOBRE DALLE ORE 9.00

PRESSO L’AUDITORIUM VISCARDI, CENTRO ROSMINI,

VIA MANZONI, 30 MEDOLAGO (BG).

Di seguito il programma della giornata.

















Laboratorio di psicomotricità “Girotondo”

Centro Geode è lieto di comunicarvi che da MARTEDI’ 11 OTTOBRE inizierà “GIROTONDO” il laboratorio di psicomotricità per bambini e bambine dai 3 ai 5 anni.

Il laboratorio vuole favorire la maturazione delle competenze relazionali, affettive, motorie e cognitive. Con giochi di ruolo, corde, palle, bastoni, pennarelli, tempere e stoffe i bambini e le bambine possono sperimentare e conoscere lo schema corporeo, attraverso il mettersi in gioco.

Il laboratorio sarà organizzato in:

10 incontri a cadenza settimanali 

il MARTEDI’ DALLE 16:00 ALLE 17:00

Di seguito le date degli incontri:
11-18-25 OTTOBRE
8-15-22-29 NOVEMBRE
6-13 -20 DICEMBRE

Per il volantino clicca qui: 

Buone vacanze da Centro Geode

Si comunica che la Segreteria di Centro Geode resterà chiusa
DAL 15 AL 27 AGOSTO 2022
.
Informiamo che nel mese di agosto continueranno le terapie concordate precedentemente.

Per qualsiasi informazione o richiesta potete

lasciare un messaggio al tel. 035.19912410

oppure scrivere a infogeode@aeper.it

Corso di massaggio infantile

Centro Geode è lieto di comunicarvi che da MARTEDI’ 6 SETTEMBRE inizierà il corso di massaggio infantile (per bimbi da 0 a 9 mesi)

Il corso propone 5 incontri in piccolo gruppo, per mamme, papà e i loro bambini. Offre un nuovo modo di stare insieme aperto alla scoperta della bellezza e del beneficio del massaggio infantile.

Gli incontri saranno condotti da Arianna Artifoni, terapista della neuropsicomotricità e insegnante A.I.M.I (Associazione Italiana Massaggio Infantile)

Di seguito le date degli incontri:

MARTEDI’ 6-13-20-27 settembre – MARTEDI’ 4 ottobre
DALLE 10:00 ALLE 11:30 presso la palestra di Centro Geode

PER INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI:

TEL. 035.19912410 – infogeode@aeper.it

Clicca qui per il volantino: 

Quando la “R” non arriva – qualche consiglio della logopedista

Il mio bambino non sa dire la /R/. Cosa posso fare?

Intorno ai 4-5 anni, nel linguaggio dei bambini, si inizia a fare attenzione alla /R/. Alcuni di loro hanno difficoltà a pronunciarla correttamente, ma quando è il caso di preoccuparsi? C’è qualcosa che possiamo fare per favorirne la comparsa?

In questo articolo Francesca Brignoli, logopedista di Centro Geode, ci fornisce qualche consiglio utile su come intervenire e quando è meglio rivolgersi a uno specialista.

Clicca qui per leggere l’articolo:

Iscriviti alla nostra newsletter

Centro Geode

Via Innocenzo, XI n°3 - Bergamo (BG)
Disponibile ampio parcheggio interno
Tel. 035.19912410
infogeode@aeper.it

.

© Cooperativa Sociale Aeper
Tutti i diritti riservati | CF 01727120162